Associazione Cassiodoro

La nostra "Mission"

l’Associazione Centro Culturale Cassiodoro, costituita con atto notarile a Soverato il 4 giugno del 2007, con sede in Squillace (CZ), e succursali a Catanzaro, Roma e Milano. Dagli otto soci fondatori si è quasi giunti alla cifra di duecento associati. Il fine specifico dell’Associazione è quello di promuovere la conoscenza e la valorizzazione culturale e sociale dell’opera e del pensiero di Flavio Magno Aurelio Cassiodoro (senatore a Roma, ministro a Ravenna e ambasciatore a Costantinopoli; amico dei papi, biblista, storico, fondatore di monasteri e scuole di alto profilo). Politico globale e scrittore poliedrico è il primo a formulare il termine “moderno” che, gravido di futuro, si pone a cerniera tra il medioevo e l’antichità romana. Sconfortato dall’andamento pericoloso e violento della politica, all’età di settant’anni circa, Cassiodoro si ritira nei suoi possedimenti a Squillace in Calabria e qui fonda Vivarium (comprendente anche il monastero d’altura in territorio di Stalettì – CZ): “un cenobio in cui tutto era organizzato in modo tale che fosse stimato come preziosissimo e irrinunciabile il lavoro intellettuale dei monaci. Egli dispose che anche quei monaci che non avevano una formazione intellettuale non dovevano occuparsi solo del lavoro materiale, dell’agricoltura, ma anche trascrivere manoscritti e così aiutare nel trasmettere la grande cultura alle future generazioni” (Benedetto XVI, Discorso nella catechesi dei Padri della Chiesa).

L’Associazione Centro Culturale Cassiodoro ha intrapreso una piccola attività editoriale associata all’Editrice Jaca Book producendo una collana specifica di volumi su Cassiodoro e di traduzioni commentate delle sue stesse opere (dal Commento dei Salmi – “I Salmi dell’Hallel”; “Le suppliche del popolo” e le “Suppliche individuali” a cura di S.E. mons. Antonio Cantisani; al “De Anima” a cura di Antonio Tombolini (contenente il testo in latino con la traduzione a fronte);  a “Cassiodoro il Grande” di Franco Cardini; a “Cassiodoro all’origine dell’idea di restauro” a cura di Alessandro Pergoli Campanelli). Ha pubblicato in proprio, inoltre, il volumetto “Cassiodoro il Grande” contenente una Cronologia dal 420 al 590 relativa a Cassiodoro ed agli eventi storici a lui coevi e il testo integrale del Discorso  di sua santità Benedetto XVI nella catechesi dei Padri della Chiesa (pronunciato in Vaticano nell’Udienza Generale presso la Sala Paolo VI il mercoledì 12 marzo 2008).

Altra importante operazione editoriale l’Associazione l’ha compiuta in collaborazione con le Edizioni “Periodici San Paolo” con cui ha pubblicato, nella collana Super G, “Cassiodoro il Grande” - Biografia a fumetti di Flavio Magno Aurelio Cassiodoro, disegnata da Stefano Voltolini e sceneggiata da Ottavio De Angelis (binomio d’eccellenza del fumetto italiano). Il fumetto, nella sua pregiata e raffinata edizione, destinato alla diffusione scolastica per la conoscenza della figura di Cassiodoro presso le nuove generazioni, è stato realizzato in partenariato con la Presidenza del Consiglio della Regione Calabria, la Collana Super G e Il Giornalino. La diffusione capillare di tale prezioso strumento di conoscenza sarà veicolato agli studenti calabresi di ogni ordine e grado grazie al progetto, finanziato dall’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria, “Vivarium – Conoscere Cassiodoro” di imminente attivazione nel corrente anno scolastico 2015/2016.

L’Associazione promuove inoltre il premio internazionale “Cassiodoro il Grande” che viene assegnato, da sei anni a questa parte nel mese di Agosto, a prestigiosi personaggi del panorama nazionale e internazionale che si distinguono nella promozione culturale, scientifica, sociale, religiosa e civile. L’ultima edizione si è svolta, con grande successo, nella splendida cornice del Parco Archeologico di Scolacium a Roccelletta di Borgia in provincia di Catanzaro. Il Premio, giunto nell’anno in corso  alla sua sesta edizione, è materialmente costituito da una splendida medaglia in argento appositamente progettata dal maestro Angelo Grilli (uno degli scultori italiani più apprezzati nel panorama artistico internazionale) e coniata dallo stabilimento milanese Johnson 1836. Fra i prestigiosi destinatari del premio figura anche Sua Santità Benedetto XVI (che è stato pubblicamente omaggiato dalla medaglia il 14 dicembre 2011 nella Sala Nervi in Vaticano dove l’Associazione ha ottenuto udienza). Anche Sua Santità Francesco ha ricevuto la medaglia d’argento in data 24 Settembre 2014 (data in cui ha concesso all’Associazione il privilegio dell’udienza sul sagrato della basilica e la menzione pubblica dell’Associazione). Fra i personaggi internazionali che hanno accettato il Premio citiamo, su tutti, i fratelli Raoul e Fidel Castro, Presidente e Comandante Generale dello stato cubano (Don Tarzia, insieme al prof. Luciano Vasapollo ha curato negli ultimi venti anni vari progetti editoriali e massmediatici nell’isola caraibica).